Vico Equense

Ridente cittadina etrusca è la perla della penisola sorrentina ed il suo più esteso e popoloso comune.
Di origine antica come tutta la Campania, con testimonianze degli Osci, dei Greci e degli Etruschi, Vico Equense è una importante stazione balneare e termale.

Porta d'ingresso alla Terra delle Sirene, sorge su un promontorio roccioso proteso sul mare, a dominare la costa da Scrajo a Punta Scutolo.
Situata al centro della penisola, Vico era celebrata fin dal Settecento da scrittori, poeti e viaggiatori illustri alla scoperta di bellezze artistiche e naturali durante l'epoca d'oro del Grand Tour.

La costa, frastagliata, è ricca di spiagge e calette talvolta raggiungibili solo dal mare.
Le colline circostanti, verdi e rigogliose, sono disseminate di casali, dove si perpetua la tradizionale occupazione nel settore agricolo ed in quello caseario.
Verso l'alto Vico è chiusa dalla catena dei Monti Lattari, che culminano nel Monte Faito.
La sua posizione garantisce un clima gradevole per gran parte dell'anno; anche per questo è una località turistica molto frequentata.